Cotechino in crosta di patate al forno con lenticchie in umido

Ci siamo stiamo per salutare l’anno appena trascorso ,e per dare il benvenuto all’anno nuovo ho deciso di variare un po’ il mio menù per il cenone di fine anno con  questo Cotechino in crosta di patate al forno con lenticchie in umido.

Questa volta ho deciso di provare a rivestirlo con una bella crosticina ,ma non avendola mai provata ero indecisa su come fare l’involucro.

Dopo aver fatto qualche prova la mia scelta è ricaduta sulle patate ed è cosi che che porterò sulla tavola del mio cenone di fine anno il cotechino in crosta con lenticchie in umido.

Il cotechino ,piatto ormai simbolo delle nostre festività natalizie insieme allo zampone,prende il nome dalla cotenna del maiale .

La sua preparazione e pressoché sempre la stessa in ogni regione ,carne grasso sale e spezie insaccate in un,budello.

La cottura varia in base al tipo di cotechino che decidete di acquistare.

Si va dalle tre ore a fuoco basso(per non rompere l’involucro di budello), di un cotechino fresco, ai 20 minuti per il cotechino precotto.

Generalmente viene preparato durante i mesi invernali ,nasce in conseguenza della tradizione contadina di sacrificare il maiale a partire dal 13 dicembre giorno di Santa Lucia.

Curiosità:

La leggenda vuole che nasca intorno al 1500 a Mirandola ,nei pressi di Modena,durante l’assedio delle truppe di Papa Giulio II della Rovere .

Qui viveva il più famoso dei suoi concittadini,Pico della Mirandola (filosofo) ,il cui cuoco, con l’aiuto di tutti i concittadini che non volevano lasciare viveri per la truppe assedianti decise di utilizzare e conservare la carne dei maiali nella cotenna di maiale ,dando vita così allo zampone ,da cui poi prenderà vita il cotechino.

L’usanza di consumare lenticchie come augurio di buon anno, sembra avere origine dagli antichi romani che sembra avessero l’abitudine di regalare la “scarsella”,ovvero una borsa di cuoio piena di lenticchie che per la loro forma ricordavano le monete.

cotechino in crosta

Ingredienti:

 cotechino in crosta

per 4 persone

per il cotechino

  • 1 cotechino da 500 g
  • 4 / 5 patate medie
  • 50 g circa farina 00 più quella per la spianatoia.
  • 1 uovo
  • olio pan grattato
  • 1 foglio carta da forno

N.B La farina può variare a seconda dell’acquosità delle patate regolatevi come per gli gnocchi  .

per le lenticchie:

  • 500 g lenticche secche
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 l di Brodo

Preparazione del Cotechino in crosta di patate e lenticchie in umido

Fate lessare le patate ,possibilmente con la buccia ,finché non sono tenere.

Mettere il cotechino in acqua fredda e cuocere a fuoco basso seguendo i tempi di cottura riportati sulla confezione se utilizzate come me quello precotto.

 cotechino in crosta

Se invece avete acquistato quello fresco bucatelo con uno stecchino in più punti in modo che il grasso fuori esca durante la cottura,immergetelo in acqua fredda e fatelo cuocere a fuoco delicato per almeno 3 ore.

Come cuocere le lenticchie:

In un tegame mettete dell’olio e 1 scalogno tritato.

Fatelo rosolare e aggiungete 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro aggiungete le lenticchie secche e coprite con brodo vegetale e fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti,aggiungendo brodo se serve.

cotechino in crosta Come fare la crosta di patate:

Quando le patate sono pronte sbucciatele e schiacciatele con una forchetta .

Su un piano di lavoro unite le patate la farina e le uova con un pizzico di sale e impastate bene.

cotechino in crosta

Deve risultare un panetto morbido ed elastico

cotechino in crosta.

Oliate e cospargete un foglio di carta da forno con del pan grattato.

cotechino in crosta

Stendete l’impasto sul foglio di carta da forno.

cotechino in crosta

Adagiatevi sopra il cotechino cotto.

cotechino in crosta

Aiutandovi con la carta da forno,formate un rotolo,e chiudete la carta da forno con lo spago da cucina.

cotechino in crosta

Riscaldate il forno a 180 gradi ,e infornate il vostro cotechino 35 / 40 minuti .

Servite caldo accompagnato dalle lenticchie .

…E che sia un anno felice per tutti.

Buone feste.

 

Lascia un commento