La polenta incatenata con polenta bianca e brodo di cavolo nero e fagioli rossi

La polenta incatenata è una tradizionale ricetta della zona di Massa Carrara e della Lunigiana particolarmente diffusa nella valle del Magra, a base di polenta bianca cavolo nero e fagioli,ma in diverse varianti possiamo ritrovarla simile in quasi tutta la toscana.

Ricetta,quindi tipica dell’antica cucina povera toscana,richiama sicuramente alla mente la famosa ribollita fiorentina per l’utilizzo del cavolo nero,che con l’aggiunta della farina di mais sia bianca che gialla diventa la farinata fiorentina o l’infarinata nel lucchese,che a differenza della precedente,viene arricchita da cotenne di maiale lardo e pancetta.

Ottima per riscaldare queste ultime giornate invernali.

La polenta incatenata con polenta bianca e brodo di cavolo nero e fagioli rossi

Ingredienti:

La polenta incatenata con polenta bianca e brodo di cavolo nero e fagioli rossi

per 4 persone:

  • 500 g cavolo nero
  • 300 g fagioli borlotti lessati
  • 2 patate medie
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 cucchiaio di olio di oliva
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • brodo vegetale a coprire in alternativa 1 dado e acqua
  • 300 g farina bianca per polenta

Come si prepara polenta bianca e brodo di cavolo nero e fagioli rossi:

Fare un battuto con la carota,la cipolla e il sedano e fatelo soffriggere con un po’ di olio in una pentola larga e dai bordi alti.

La polenta incatenata con polenta bianca e brodo di cavolo nero e fagioli rossi

Quando il battuto sarà rosolato unite le patate tagliate a cubetti e il concentrato di pomodoro.

La polenta incatenata con polenta bianca e brodo di cavolo nero e fagioli rossi

Aggiungete di seguito il cavolo nero tagliato e i fagioli e fate rosolare il tutto un paio di minuti.

 

La polenta incatenata con polenta bianca e brodo di cavolo nero e fagioli rossi

Aggiungete il brodo e fate cuocere coperto per 15 minuti a fuoco dolce.A questo punto controllate se la zuppa a abbastanza brodo e se è il caso aggiustate di sale.

versate a pioggia la farina di polenta rimescolando con un mestolo di legno  continuate a rigirare spesso cuocere cosi per 35 / 40 minuti finchè non vedrete la polenta staccarsi dalle pareti della pentola.

La polenta incatenata con polenta bianca e brodo di cavolo nero e fagioli rossi

Se dovesse presentarsi troppo densa aggiungete un po’ di brodo.

Servite calda con una spolverata di parmigiano o pecorino e olio extra vergine d’oliva.

Se vi piace la polenta guardate anche la mia polenta pasticciata che potete vedere qui,e buon appetito…

Precedente Pasta e ceci alla toscana,confort food per le giornate fredde e piovose Successivo Torta mimosa sbagliata?Ecco come rimediare in modo semplice e creativo.Tortine o bicchierini?

Lascia un commento